Cirrosi biliare

La cirrosi epatica è una malattia cronica e degenerativa del fegato. Le cellule del fegato vengono distrutte da ripetuti insulti per cui l’architettura di questo organo viene completamente sostituita da cicatrici, fibrosi e noduli di rigenerazione. Di conseguenza il fegato lentamente perde le sue funzioni con ripercussioni su tutto l’organismo.

Cause
Le cause sono molteplici: infezioni da virus dell’epatite, epatiti autoimmuni, abuso di alcol, di alcuni farmaci, alcune malattie dismetaboliche, occlusione dei dotti biliari, etc. Viene definita criptogenica quando la causa non è determinabile.

Sintomi
I sintomi sono correlabili alla perdita di funzione del fegato, e possono essere anche drammatici.
I sintomi sono legati alle condizioni causate dalla cirrosi: ipertensione portale, ittero, splenomegalia (ingrandimento della milza), varici esofagee ed emorroidarie, edemi, ascite, atrofia muscolare, encefalopatia, etc.

La cirrosi è anche uno dei principali fattori di rischio per l’epatocarcinoma (Vedi paragrafo dedicato).

Diagnosi:

Esami del sangue (bilirubina, enzimi epatici, indici di sintesi epatica come albumina, piastrine e tempo di protrombina)
Ecografia
Elastografia
TC
RM
Biopsia del tessuto epatico

Il trattamento varia a seconda della causa della cirrosi.
L’obiettivo finale è rallentare la progressione della cicatrizzazione prevenendo allo stesso tempo la comparsa di eventuali complicanze o riducendo i loro sintomi.

I pazienti affetti da questa patologia sono solitamente seguiti in centri ove esistono gruppi multidisciplinari (epatologi, chirurghi, trapiantologi, radiologi, radiologi interventisti, medici nucleari, anatomo patologi, infettivologi, endoscopisti, etc), così da poter gestire al meglio ogni aspetto, stadio e complicanza di questa malattia.

Radiologia Interventistica

Il radiologo interventista esegue la biopsia epatica ed esegue molteplici procedure che gestiscono le complicanze legate alla cirrosi (dalla ipertensione portale, alle varici, l’ascite, il tumore epatico, etc) (Vedi paragrafi dedicati).