Malattie

Surrene: Patologia Tumorale e Non

Surrene: Patologia Tumorale e Non

La radiologia interventistica delle ghiandole surrenali comprende procedure percutanee e angiografiche, in particolare svolge un ruolo sia nella fase diagnostica che in quella terapeutica.

La biopsia percutanea imaging guidata (ecografia, TC, MRI PET / TC) è indicata nella caratterizzazione di lesione surrenaliche dubbie. Tale condizione è più frequente in pazienti oncologici.

Il campionamento endovascolare della vena surrenalica (adrenal vein sampling, AVS) consiste nel prelevare campioni di sangue direttamente dalle vene surrenali di ciascun lato per confrontare la quantità di ormone rilasciato da ciascuna ghiandola surrenale.

L’indicazione più frequente è l’iperaldosteronismo primario (PA); altre situazioni, seppur più rare, possono determinare la ipersecreazione di una sostanza da parte di 1 dei 2 surreni: quando in queste situazioni non è possibile fare la diagnosi in altro modo, vi è indicazione alla esecuzione di questa procedura.

Le ablazioni percutanee (PA) sono indicate nel trattamento dei tumori primitivi (adenoma, adenocarcinoma) o secondari del surrene (metastasi più frequentemente polmonari, ma anche renali, pancreatiche, etc).

L’indicazione è sia  in pazienti non idonei alla chirurgia ,per la presenza di altre patologie gravi, sia in pazienti che rifiutano il trattamento  chirurgico.

L’embolizzazione arteriosa delle arterie surrenali può essere eseguita in emergenza per il trattamento di emorragie o per ridurre la vascolarizzazione delle lesioni ipervascolarizzate con intento palliativo o in combinazione con ablazioni percutanee, o come trattamento ponte per la chirurgia.

Tutte le procedure descritte richiedono una valutazione multidisciplinare (spesso sono coinvolte tutte o alcune delle seguenti figure: endocrinologo, internista, radiologo, chirurgo, oncologo, medico di laboratorio e radiologo interventista). Le indicazioni possono variare da caso a caso.

Il radiologo interventista, valuterà inoltre la fattibilità della procedura.

Condividi questo post