Procedure / Trattamenti

Cifoplastica

Cifoplastica

La Cifoplastica è considerata una procedura minimamente invasiva che può essere eseguita in anestesia locale. E’ indicata per il trattamento dei crolli vertebrali da osteoporosi o nelle fratture vertebrali traumatiche o patologiche (quando sono sede di malattia tumorale).

Sotto guida radiologica viene inserito nel soma vertebrale un palloncino che viene gonfiato nel tentativo di ristabilire l’altezza del soma vertebrale crollato e di far spazio alla successiva iniezione di cemento che serve per stabilizzare la frattura.
Il cemento in pochi minuti si solidifica, riempiendo la cavità lasciata dal palloncino.

Il vantaggio di questa tecnica rispetto alla vertebroplastica sta nel fatto che almeno in parte corregge la deformazione della vertebra crollata. Inoltre, la creazione di una cavità con il palloncino permette di iniettare il cemento a bassa pressione, con minori rischi di una sua “fuoriuscita” dalla vertebra.

Come la vertebroplastica, può essere eseguita su 2 o 3 vertebre in una singola seduta.
In genere devono essere fatti nei primi due mesi dopo la frattura, prima che essa si sia consolidata