Procedure / Trattamenti

Elettroporazione

Elettroporazione (reversibile/irreversibile)

L’ elettroporazione permette di modificare la permeabilità della membrana cellulare in modo reversibile o irreversibile.

L’ elettroporazione irreversibile (IRE) è indicata prevalentemente per il trattamento dei tumori localizzati in sedi non diversamente trattabili perché vicini a strutture vascolari o biliari.
L’IRE utilizza campi elettrici per indurre alterazioni della permeabilità delle membrane cellulari. In particolare multipli, rapidi impulsi elettrici vengono applicati sulla regione da trattare. Questi impulsi elettrici determinano la comparsa di piccolissimi pori del doppio strato di lipidi della membrana cellulare, alterando la sua permeabilità. La caratteristica fondamentale di questa tecnica (chiaramente non–termica, questa è la differenza con la radiofrequenza o con le microonde) è che le cellule, le strutture vascolari o biliari non vengono intaccate dal processo di distruzione sul tumore.
Per guidare l’inserzione ed il posizionamento degli aghi nel tumore come in qualsiasi altra procedura di radiologia interventistica, si usa l’ecografia o la TC o la CBCT, o due di queste metodiche in combinazione.