Procedure / Trattamenti

Litotrissia percutanea

Litotrissia percutanea

La litotrissia percutanea (PCNL per gli autori anglosassoni) rappresenta a tutt’oggi il trattamento di prima scelta per i calcoli renali superiori a 2 cm di diametro: viene eseguita attraverso un accesso percutaneo nel fianco del diametro di circa 1 cm che consente di accedere al rene. Questa procedura è nel più delle volte eseguita dall’Urologo.

 

Il Radiologo Interventista usa una tecnica simile per il trattamento dei calcoli biliari non estraibili per via endoscopica. (Vedi paragrafo “Patologia biliare”).

Nella figura, alcune immagini intraprocedurali durante una procedura di litotrissia percutanea per calcolosi massiva del coledoco.