Tutto Interventistica

Sindrome da Congestione Pelvica

La sindrome da congestione pelvica o varicocele femminile è una dilatazione venosa dei vasi pelvici dovuta ad un ristagno di sangue.
Che cos’è

Varicocele Femminile

Per varicocele pelvico si intende una dilatazione patologica a livello dei vasi venosi della zona pelvica, dovuta ad un ristagno di sangue. Nello specifico di solito si tratta delle vene ovariche e delle iliache interne. L’incidenza di solito è maggiore nelle donne, in maniera quasi esclusiva, questo perché la anatomia delle pelvi femminili è più soggetta al problema. Sono molto rari gli uomini soggetti a questa patologia.
La sindrome da congestione pelvica (SCP) è una condizione complessa associata a dolore pelvico cronico (DPC) di durata superiore a 6 mesi e varicosità pelviche e / o ostruzione venosa a livello pelvico, riscontrata prevalentemente nelle donne in pre-menopausa. Non è stata ancora chiarita l’esatta patofi siologia della SCP e si ipotizza che la malattia sia causata molto probabilmente da una combinazione multifattoriale di elementi meccanici e ormonali, tra cui fl usso sanguigno retrogrado, ipertensione venosa e dilatazione venosa. Le varicosità pelviche possono essere asintomatiche e ciò può complicare la formulazione di una diagnosi di SCP.

Cause

Il varicocele pelvico è il ristagno di sangue nei vasi pelvici. Questo può avere essenzialmente due cause possibili. L’una, tra l’altro, non esclude l’altra. La prima causa è un malfunzionamento del sistema delle valvole che si trova nella parete interna venosa. In un soggetto normale, il sistema spinge il sangue a viaggiare in una determinata e unica direzione, ovvero verso il cuore. In presenza di varicocele, il cattivo funzionamento del sistema, permette al fluido di tornare indietro. Questo determina un cambiamento nell’anatomia dei vasi venosi, la dilatazione, e la possibilità che si generi un ristagno.

In alternativa, un’altra causa, può essere l’ostruzione delle vene. Il flusso sanguigno praticamente viene bloccato nel suo scorrere verso il cuore. Questo determina un ristagno nei distretti pelvici, che fa dilatare le vene. Un esempio classico di questo genere di ostruzione è il feto nell’utero, che ingrandendosi spinge sui vasi venosi circostanti.

Sintomi

Causa dolore pelvico cronico e numerosi altri sintomi

DOLORE PELVICO E AL BASSO VENTRE

Intermittente o costante Descritto come dolore sordo o sensazione di pienezza Persiste per più di 6 mesi • Spesso aggravato da una prolungata posizione seduta, in piedi e deambulatoria, nonché da coito, mestruazioni e gravidanza I sintomi scompaiono spesso in posizione supina


SINTOMI ASSOCIATI

Vene varicose della vulva, del perineo, dei glutei e degli arti inferior



SINTOMI ASPECIFICI ASSOCIATI

Cefalea, meteorismo, nausea, gonfi ore vulvare, secrezioni vaginali, mal di schiena, sensazione di
pesantezza alle gambe, disagio rettale, urgenza urinaria, intestino irritabile, letargia, ansia e depressione


Diagnosi

Possono essere utilizzati diversi metodi diagnostici per formulare la diagnosi di SCP. Tuttavia, è importante escludere altre potenziali cause di DPC, quali endometriosi, fi bromi o malattia infi ammatoria pelvica.


ECOGRAFIA

Tecnica di imaging non invasiva, molto diffusa, per visualizzare il plesso venoso pelvico ed esaminare il fl usso sanguigno in posizione eretta o in piedi per evitare la decompressione delle vene


VENOGRAFIA

Tecnica diagnostica catetere-guidata “gold standard” per la SCP, che consente di visualizzare le vene e di
identifi carne l’incompetenza, la congestione e il riempimento retrogrado, qualora si sospetti una SCP e le tecniche di imaging non invasive non siano conclusive. Consente un intervento terapeutico diretto (embolizzazione, scleroterapia).



TC E RMI

Consentono di effettuare una valutazione completa delle caratteristiche anatomiche pelviche e offrono una migliore rappresentazione con risoluzione spaziale, ma non permettono un intervento terapeutico. Si ritiene che abbiano una ridotta specifi cità, ma sono in grado di identifi care altre cause del DPC o patologie coesistenti.


LAPAROSCOPIA

Esame eseguito nell’ambito della valutazione del DPC per rilevare l’eventuale presenza di endometriosi o aderenze. Tecnica meno consolidata per la diagnosi della SCP. Viene eseguita in posizione supina, quindi non consente di rilevare eventuali varicosità pelviche



Trattamenti

Il trattamento può essere chirurgico o endovascolare mini-invasivo.
Quest’ultimo viene eseguito dal Radiologo Interventista nella maggior parte dei casi in regime di day hospital.
Infatti in anestesia locale, sotto guida radiologica, tramite un catetere endovascolare introdotto da una vena dell’inguine o del collo, vengono cateterizzati i vasi tributari del varicocele (vene ovariche-uterine) e vengono chiuse con la tecnica dell’embolizzazione (uso di sostanze specifiche che iniettate a quel livello chiudono i vasi).
Questo intervento è a bassissimo rischio di complicanze e può essere ripetibile in caso di recidiva.


EMBOLIZZAZIONE PERCUTANEA

Embolizzazione transcatetere con un buon tasso di successo e un basso tasso di complicanze, indipendentemente dall’agente embolizzante utilizzato (schiuma, spire, colla, sclerosanti liquidi o agenti combinati). Riduzione dei sintomi a lungo termine per una durata fi no a 72 mesi nel 60-100% delle pazienti. L’embolizzazione delle vene pelviche e ovariche è ritenuta lo standard di cura per la SCP.




Immagini intra-procedurali durante embolizzazione bilaterale






Tutto Interventistica


Questo sito è rivolto in primis a chi vuole saperne di più sulla Radiologia Interventistica, branca della Medicina in continua evoluzione, che ha rivoluzionato l’approccio di molte patologie, talvolta semplificandolo; i campi di applicazione spaziano dalla diagnosi alla terapia.




Unconditioned Sponsored by


Desideriamo ringraziare quanti coloro negli ultimi anni hanno reso possibile la realizzazione e soprattutto la continuità del sito. In molti ci hanno dato fiducia e giunti al terzo anno di esistenza desideriamo renderli noti ancora di più.

Powered by DokaDigital / Copyright Tuttointerventistica 2021. Tutti i diritti riservati