Tutto Interventistica

Neuroma di Morton

E’ una patologia dei nervi interdigitali, più frequente tra III e IV metatarso.
Che cos’è

Neuroma di Morton

E’ una patologia dei nervi interdigitali, più frequente tra III e IV metatarso.

E’ una fibrosi della membrana che avvolge i nervi. Questa fibrosi è dovuta a continue sollecitazioni meccaniche che creano delle piccolissime lesioni che si riparano cicatrizzandosi e quindi creando la fibrosi.
E’ più frequente tra le donne, una delle cause maggiori è l’uso frequente delle scarpe con il tacco.


Sintomi

Caratteristico è il dolore trafittivo, urente, di tipo accessuale, spesso incostante, anche riferito come “scossa elettrica”. Nella fasi inziali, assume un carattere “capriccioso” perché inspiegabilmente alternato a momenti di totale benessere.

Spesso evocato dall’appoggio e dalla deambulazione costringendo il paziente in modo improvviso a fermarsi e togliere la scarpa, il dolore può comparire tuttavia anche a riposo, di notte o in posizione seduta. Altre volte può essere accompagnato da formicolio o perdita di sensibilità delle dita corrispondenti. Un’altra caratteristica è quella di essere spesso mal localizzabile a causa della frequente irradiazione laterale o verso le dita per cui può essere riferito come un dolore generalizzato all’avampiede.

Cause

Provocato solitamente da uno stimolo irritativo cronico di natura meccanica, che causa la crescita di tessuto cicatriziale fibroso intorno al nervo stesso per continua frizione sul nervo delle adiacenti ossa metatarsali e del legamento intermetatarsale profondo, che a livello del terzo spazio sono più mobili rispetto altre parti del piede. Le cause più frequenti sono:

uso di calzature non adeguate (es. tacchi alti e punte strette per lungo tempo)


scompensi di tipo posturale,


disturbi a livello neurologico,


alluce rigido e/o valgo


ipercarico avampodalico


lassità dei legamenti


alterazioni morfologiche del piede (cavo o piatto)


artrite reumatoide


microtraumi al piede, leggeri ma ripetutivi





Diagnosi

La diagnosi è prevalentemente clinica. I sintomi riferiti dal paziente e l’esclusione di metatarsalgia conduce spesso all’identificazione della patologia. L’Ecografia si è dimostrata nel corso degli anni, grazie anche al miglioramento tecnologico delle attrezzature utilizzate, sicuramente la più affidabile per la diagnosi. La Risonanza Magnetica (RM) offre vantaggi nella diagnosi di neuroma di Morton anche se è da considerare indagine di secondo livello. Sicuramente la RM è superiore nella diagnosi differenziale, per la sua sensibilità verso le patologie in diagnosi differenziale, come le fratture da stress, le sinoviti delle metatarso-falangee, altre patologie delle parti molli come lipomi, angiomi, gangli tendinei.







Trattamenti

Soprattutto quando il dolore non è così invalidante, il trattamento può essere conservativo. Fisioterapia, cambiare le calzature e quindi il carico sono di solito i primi consigli del Medico. A seguire si passa alla infiltrazione di anestetici locali, corticosteroidi, etc.
Nel caso in cui questi tentativi falliscano o quando il dolore non è gestibile, sino a poco tempo fa l’unica terapia possibile era quella chirurgica, non sempre scevra da complicanze o fallimenti.
Per molti anni il Radiologo Interventista, sotto guida ecografica, ha usato l’iniezione di mezzi sclerosanti, il più usato l’alcol, con risultati sodisfacenti a lungo termine.
Da qualche anno, la Radiofrequenza è stata descritta per la gestione del dolore. In questo caso, il Radiologo Interventista, sotto guida ecografica, in anestesia locale, posiziona un ago nel contesto della piccola lesione e con un trattamento della durata di pochi minuti, viene trattata la lesione nella maggior parte dei casi (fino al 95%) in maniera definitiva.
Altra tecnica che può essere usata dal Radiologia Interventistica è la crioablazione, che agendo secondo principi fisici differenti (utilizza il freddo) e determina la ablazione della piccola lesione.
Tutti i trattamenti di Radiologia Intervenstistica per il trattamento del neuroma di Morton sono sicuri e vengono eseguiti in regime di day-hospital.






Tutto Interventistica


Questo sito è rivolto in primis a chi vuole saperne di più sulla Radiologia Interventistica, branca della Medicina in continua evoluzione, che ha rivoluzionato l’approccio di molte patologie, talvolta semplificandolo; i campi di applicazione spaziano dalla diagnosi alla terapia.




Unconditioned Sponsored by


Desideriamo ringraziare quanti coloro negli ultimi anni hanno reso possibile la realizzazione e soprattutto la continuità del sito. In molti ci hanno dato fiducia e giunti al terzo anno di esistenza desideriamo renderli noti ancora di più.

Powered by DokaDigital / Copyright Tuttointerventistica 2021. Tutti i diritti riservati