Tutto Interventistica

Radiofrequenza (RFA)

L’ablazione con radiofrequenza è una opzione per il trattamento di diversi tumori.
Ablazione radiofrequenza

RFA

Lo sviluppo delle tecniche di ablazione percutanea dei tumori guidata dall’imaging è stato uno dei maggiori progressi nel trattamento delle neoplasie del fegato. Tra questi metodi, l’ablazione con radiofrequenza (RFA) è attualmente considerata come la modalità ablativa primaria nella maggior parte delle istituzioni. La Termo-ablazione a Radiofrequenza (RFA) è un trattamento mini-invasivo che viene utilizzato in alternativa alla chirurgia quando questa non risulta una buona opzione per il paziente. Il trattamento prevede l’introduzione, Guidato da Tecniche di Imaging (Tac o Ecografia o CBCT), di un ago-elettrodo nella lesione tumorale e l’erogazione di energia ad alta frequenza che riscalda e distrugge il tumore. L’ago elettrodo per migliorare le performance è raffreddato internamente mediante la circolazione forzata di acqua fredda che evita il fenomeno della carbonizzazione aumentando il volume di ablazione. La RFA può essere utilizzata per il trattamento di noduli benigni della tiroide e per alcuni tumori del fegato, osso, rene e polmone distruggendo le cellule tumorali e preservando il tessuto sano. È, comunque, il medico che dovrà stabilire se la RFA è il trattamento più appropriato.

Rispetto ai tradizionali trattamenti chirurgici la termoablazione presenta importanti vantaggi, in quanto è meno invasiva, ha un tasso di mortalità nettamente inferiore; è una procedura ripetibile.

Va distinta dalle altre tecniche ablative, ma oggi ogni tecnologia ha le sue prerogative e il radiologo interventista decide quale applicare in base a quale è quella più indicata.


Procedura

La termoablazione è eseguita sotto guida ecografica e consiste nell’inserire all’interno della massa tumorale un ago la cui punta raggiunge temperature vicine ai 100ºC, che causano la necrosi coagulativa delle cellule tumorali. Tra le varie tecniche di termoablazione, la più utilizzata è quella che impiega la radiofrequenza come sorgente di energia termica. Il paziente viene sottoposto ad una sedazione (più o meno profonda). La durata del trattamento, per raggiungere la necrosi del tumore, è in genere di 15-30 minuti. Per l’effettuazione della RFA è richiesto il ricovero di 1-2 giornate in degenza ordinaria

Il tumore bersaglio

Il tumore bersaglio non dovrebbe superare i 3 cm nel suo asse più lungo per ottenere una maggiore probabilità di ablazione completa con la maggior parte dei dispositivi attualmente disponibili.



Competenze mediche

Prima del trattamento, tutti i pazienti con tumore che sono considerati per RFA devono essere sottoposti ad una valutazione clinica completa da un team multidisciplinare, tra cui un radiologo interventista, un epatologo, un oncologo, un chirurgo ed un anestesista. Le competenze necessarie per il radiologo interventista per poter affrontare questo tipo di terapia comprendono la conoscenza dell’anatomia, della diagnosi di tumore e delle opzioni di trattamento radiologico e non radiologico.

Follow up

Talvolta una prima valutazione dei risultati del trattamento, che dipende anche dalla sede che si sta trattando, è effettuata dopo una decina di minuti dal termine della procedura, utilizzando l’ecografia con mezzo di contrasto (CEUS), che rileva l’estensione dell’area di necrosi ed eventuali zone di tessuto tumorale residuo. Dopo 1 mese viene effettuata una CT e, successivamente, CT (e/o CEUS) verranno alternate ogni 3-6 mesi per escludere eventuali recidive. La metodica ha un’elevata efficacia nei noduli di piccole dimensioni, che però si riduce per lesioni > 3 cm.










Tutto Interventistica


Questo sito è rivolto in primis a chi vuole saperne di più sulla Radiologia Interventistica, branca della Medicina in continua evoluzione, che ha rivoluzionato l’approccio di molte patologie, talvolta semplificandolo; i campi di applicazione spaziano dalla diagnosi alla terapia.




Unconditioned Sponsored by


Desideriamo ringraziare quanti coloro negli ultimi anni hanno reso possibile la realizzazione e soprattutto la continuità del sito. In molti ci hanno dato fiducia e giunti al terzo anno di esistenza desideriamo renderli noti ancora di più.

Powered by DokaDigital / Copyright Tuttointerventistica 2021. Tutti i diritti riservati